Analisi SEO sito web

Sei qui: Home Servizi Web Marketing Analisi SEO

Analisi SEO di un sito web

Valutiamo lo “stato di salute” del tuo sito, facciamo la diagnosi e ti prescriviamo la cura.

Cos'è l'analisi SEO

L’analisi SEO di un sito web è il primo step, NECESSARIO E FONDAMENTALE, per valutare gli interventi da apportare per migliorare la visibilità sui motori di un sito e cominciare il servizio di posizionamento organico .

NOTA BENE: quest’analisi va fatta ancor PRIMA che ti venga proposto il preventivo. Infatti succede (ahimè spesso) che i siti internet siano in condizioni “critiche” dal punto di vista SEO, e in alcuni casi sono messi tecnicamente così male da impedire un’attività SEO produttiva: bisogna prima rifare il sito.

Copertina Analisi SEO

 

Scarica l'esempio di una nostra analisi SEO--->>>

cliccando sull'immagine------------------->>>>>>>>>

 

Cosa significa fare un’analisi SEO

Fare l’analisi SEO è quindi importantissimo per individuare la corretta strategia di intervento al fine di migliorare la visibilità sul sito.

L’analisi SEO prevede la verifica dei seguenti aspetti del sito:

1) Controlli TecniciAnalisi SEO controlli tecnici
I controlli tecnici sono la prima parte dell’analisi SEO di un sito e sono rivolti alla verifica della corretta configurazione di:

 Configurazione DNS dominio principale
Il tuo sito deve “risolvere” un solo dominio: o www o non www, con il reindirizzamento del domini secondario sul principale. Se invece il tuo sito funziona con entrambi i domini, senza reindirizzare, allora c’è un problema da risolvere per evitare la duplicazione del sito e dei suoi contenuti.

 Url Rewrite
Le url del tuo sito devono essere leggibili sia per i motori di ricerca che per gli utenti.
Se non sono “riscritte” e comprensibili, bisogna intervenire.

 Robots
I file robots indicano agli spider dei motori di ricerca quali pagine indicizzare e quali no.
Questo è un parametro invisibile agli occhi dell’utente ma MOLTO importante. Bisogna controllarlo e verificare che sia tutto a posto (puoi controllare qui se il tuo file robots.txt contiene errori di sintassi)

 Sitemap XML
La sitemap XML aiuta i motori di ricerca a scansionare tutte le pagine del tuo sito, indicando quelle più importanti e quali scansionare più spesso. E’molto utile che sia ottimizzata per una veloce indicizzazione dei nuovi contenuti e delle modifiche che apporti al sito.

 NO Flash
L’ultimo controllo tecnico che viene effettuato riguarda la presenza di contenuti in Flash all’interno del tuo sito: non sono correttamente indicizzate dai motori e non visibili su molti tablet e smartphone. Se c’è Flash nel tuo sito, va eliminato.

2) Analisi pagine
L’analisi delle pagine si focalizza sul controllo di questi aspetti delle pagine del tuo sito:

 Errori di scansione o del server: per verificare la presenza e la quantità di errori 404 per pagine non più esistenti, 503 per errori lato server, e in generale viene controllata la situazione dei codici di stato  

3) Analisi METAAnalisi meta tag
Con l’analisi dei META di comincia la verifica più SEO e meno tecnica dello stato del tuo sito. L’attività di analisi SEO dei meta comprende:

 La presenza e individuazione di Meta Title duplicati: Il Title è da sempre e senza dubbio il PIU’IMPORTANTE PARAMETRO per il posizionamento di un sito internet, e va ottimizzato in OGNI pagina. Avere decine o a volte centinaia di Title duplicati è VELENO per la visibilità del tuo sito e questo controllo serve a verificare e individuare la presenza di questi duplicati per poi intervenire con l’ottimizzazione

 La presenza e individuazione di Meta Description duplicati: La Description è il secondo meta Tag per importanza nella SEO. Vale quanto detto per il Title, con la differenza che per le description oltre a controllare i duplicati, va verificato che siano PRESENTI. Mentre i Title sono sicuramente presenti (perché magari pubblicati automaticamente dal CMS), le description devono essere per forza inserite manualmente. Per questo motivo a volte in alcuni siti sono MANCANTI.

 Lunghezza di Title e Description:
Title e description devono avere una lunghezza che stia tra i 10 e i 70 catatteri (Title) e i 70 e 160 caratteri (la Description). L’analisi SEO del sito verifica anche questa condizione.

4) Analisi del contenuto
Quarto step dell’analisi SEO è l’analisi del contenuto. In questa fase si controlla la presenza di:
Analisi SEO dei contenuti

 Pagine con contenuto duplicato: se sono presenti all’interno del Vs sito pagine con contenuto duplicato vanno assolutamente individuate per poi risolvere il problema, valutando l’azione migliore da fare (se riscrivere contenuti originali, o eliminare le pagine duplicate);

 Pagine con “poco” contenuto: avere pagine con poco contenuto non è detto che sia per forza un problema. Se ad esempio sei un fotografo, molte delle pagine del tuo sito probabilmente saranno composte da fotogallery per presentare i servizi che hai realizzato. In quel caso, avere molto testo nelle stesse pagine non avrebbe molto senso. Tuttavia anche questo è un aspetto importante che va verificato.

 Pagine con Tag H1 mancante o vuoto: il tag H1 è uno dei parametri SEO interni alla pagina più importanti. Deve essere quindi presente e ottimizzato. L’analisi di questo parametro verifica il grado di questa ottimizzazione.

 Immagini con l’attributo “Alt text” mancante: l’Alt text delle immagini è importante quanto l’H1 dal punto di vista SEO. Anche in questo caso ne va verificato il grado di ottimizzazione.

5) Velocità del sito
seo-slow-loadingLa velocità di caricamento delle pagine di un sito è un fattore molto importante, sia per gli utenti che visitano il tuo sito e che non hanno voglia di aspettare 4 secondi perché si apra una pagina, sia dal punto di vista SEO, con Google che già da un po’ PENALIZZA i siti lenti. A questo proposito quindi si verifica lo stato di salute del tuo sito per individuare gli eventuali correttivi da apportare. Puoi fare una verifica anche da solo con GT Metrix . Ti colleghi, inserisci nella barra di ricerca l’indirizzo del tuo sito e aspetti il risultato.

6) Mobile Friendly Test
Nel 2015 in Italia la navigazione internet da mobile ha superato quella da desktop. E da aprile, Google ha introdotto il Mobile Friendly tra i fattori di posizionamento .Nell’analisi SEO verifichiamo anche questo (anche in questo caso puoi fare una verifica da solo col Test di Google .

7) Profilo di Backlink
google-penguin

In ultima analisi viene verificato il profilo di backlink del sito. Soprattutto nell’era del “post Penguin ”  quest’attività ha aumentato di molto la sua importanza. Mentre infatti fino al 2012 analizzare il profilo di backilink di un sito web aveva come scopo principale quello di capire “quanto si sarebbe dovuto incrementare” la link popularity, con l’avvento di Penguin serve anche e soprattutto a capire se ci sono da effettuare bonifiche di backlink innaturali che possono portare a penalizzazioni.

Col profilo dei backlink si conclude la presentazione del servizio di analisi SEO che svolgiamo ogni volta che ci approcciamo a un progetto di posizionamento sui motori di ricerca.

>>Se vuoi un’analisi SEO GRATUITA al tuo sito, CONTATTACI <<