Sei qui: Home Seo Cos’è la SEO: istruzioni per l’uso (dedicato agli imprenditori)

Cos’è la SEO: istruzioni per l’uso (dedicato agli imprenditori)

Cos'è la SEO

Voglio essere primo su Google...voglio essere primo con questa parola chiave...voglio superare i miei concorrenti sui motori di ricerca...sono alcune delle frasi pronunciate dagli imprenditori con i quali mi trovo a parlare del posizionamento sui motori di ricerca del loro sito…ma caro imprenditore, sai di cosa stiamo parlando? Quasi sempre no…

Come dicevo in diversi articoli precedenti, nel 99% dei casi, gli imprenditori non hanno consapevolezza e conoscenza di come internet può essere utile alla loro azienda e dei meccanismi, presupposti necessari e opportunità che gli strumenti che sono a disposizione possono dargli.
La maggior parte delle volte, la richiesta di informazioni su un particolare servizio si basa su: “Ho sentito dire che…”, “il mio collega ha ottenuto risultati con…”, “ho letto in giro che il servizio x funziona…”
Cioè, quasi sempre, le aziende fanno scelte su come gestire la propria presenza online “nella quasi totale ignoranza dell’argomento”….sarai d’accordo con me che questo non sia il miglior presupposto per ottenere risultati.

Cos'è la SEO: istruzioni per l’uso dedicate all'imprenditore

Ho deciso quindi di scrivere una serie di articoli nei quali darti le “istruzioni per l’uso” sugli strumenti che il web ti mette a disposizione, in modo semplice, utilizzando terminologie NON TECNICHE, e dandoti informazioni universali, che potrai utilizzare in qualsiasi zona tu possa trovarti, qualunque sia il tuo settore.
Partiamo dal SEO, ovvero dal servizio di Posizionamento sui motori di ricerca .

Cos’è la SEO

Innanzitutto ti spiego cos’è la SEO, giusto per non dare niente per scontato.
SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization (che in italiano sta per Ottimizzazione per i motori di ricerca), ed identifica il servizio di “posizionamento sui motori di ricerca” tramite il quale grazie ad una serie di operazioni fatte all’interno e all’esterno del sito si punta a scalare le posizioni di Google per una serie di parole chiavi selezionate. Semplificando il concetto, la SEO è il servizio che ti fa “diventare primo su Google”.


E fin qui probabilmente non ti dico niente di strabiliante, ma continua a leggere che arriva il “bello”…

A chi la SEO NON SERVE
Parto quindi col descriverti a chi e quando NON serve pensare al posizionamento sui motori di ricerca per il proprio sito:

- Quando non ci sono “Ricerche Mensili Sufficienti”
Lo strumento di pianificazione delle parole chiave di Google è uno degli strumenti principali per la selezione delle parole chiave su cui posizionare un sito web. Tra i dati che lo strumento fornisce c’è il numero di Ricerche Medie Mensili effettuate dagli utenti su Google per una parola chiave.

Questo numero è importantissimo perché in buona sostanza ci dice se il nostro prodotto o servizio è cercato su internet. In pratica da questa informazione capiamo se c’è DOMANDA.

Beh ci sono casi (pochi, ma non rarissimi) in cui la DOMANDA NON C’E’, e di conseguenza essere primi su Google, NON SERVE. Ti faccio qualche esempio:

 Attività LOCALI di nicchia o in città piccole:
Di base, più è grande il bacino di utenza geografico dei nostri potenziali clienti, più le ricerche medie mensili per il nostro prodotto servizio saranno elevate. Al contrario, più si restringe il bacino a cui mi rivolgo, più bassa sarà la DOMANDA. Quindi nel caso di attività LOCALI, soprattutto se parliamo di piccole città o di un servizio o prodotto di nicchia, è da valutare attentamente il volume della DOMANDA: potrebbe non essere sufficiente (o essere addirittura inesistente) per giustificare l’investimento in attività SEO.

 Prodotto o Servizio NUOVO sul mercato:
L’ENORME vantaggio e innovazione che i motori di ricerca hanno portato nei mezzi di comunicazione pubblicitaria, sta nel fatto che hanno dato alle aziende la possibilità di intercettare la domanda CONSAPEVOLE dei potenziali clienti: cioè cerco un prodotto o servizio su Google, e il motore mi restituisce i risultati di aziende che vendono quel prodotto o servizio. Tornando all’argomento quindi, se ho INVENTATO un prodotto o servizio NUOVO, molto probabilmente la gente non conoscendolo, non lo cercherà nemmeno su internet, e di conseguenza anche in questo caso mi troverò in assenza della domanda e NON mi sarà quindi utile attivare un servizio di SEO.

- Concorrenza ENORME
L’ultimo dei casi nei quali NON è opportuno attivare una campagna SEO è quello nei quali ci si trova davanti ad una concorrenza enorme. Mi spiego meglio con qualche esempio:

 Hotel Rimini
Sei un hotel di Rimini e vuoi essere primo con Hotel Rimini? E come no…stavamo aspettando proprio te…

Scherzi a parte, questo è un tipico caso in cui non è il caso di pensare ad attivare un servizio SEO. Cerca su Google Hotel Rimini e guarda il risultati: ci sono Venere, Expedia e Tripadvisor, ovvero portali ENORMI e con un brand conosciuto a livello mondiale o quasi…poi ci sono gli altri 7 risultati che sono di portali di web agency locali che da 15 anni presidiano e lavorano su quelle keywords per mantenersi in prima pagina con lo scopo di rivendere gli spazi pubblicitari.
Andando al sodo, se sei un albergatore di Rimini, NON PUOI posizionare il tuo sito in prima pagina per “Hotel Rimini”.

 Vendita case Rimini (e keywords correlate)
Caso simile al precedente. Cerca vendita case rimini su Google e controlla i risultati.
Ci trovi Subito.it, Casa.it, Immobiliare.it ecc, tutti portali storici e nazionali che non è pensabile superare se sei una semplice agenzia immobiliare. Quindi anche in questo caso, lascia perdere la SEO.


Più in generale quindi, quando per le keywords principale del tuo settore ti trovi la prima pagina di Google zeppa di concorrenti come questi, allora molto probabilmente non è i caso di prendere in considerazione la SEO per il tuo sito: sprecheresti TEMPO E DENARO.

 

A chi la SEO SERVE
Dopo le brutte notizie, ecco le buone. Nel paragrafo precedente t’ho spiegato in quali situazioni è il caso di lasciar perdere, adesso invece ti spiego quando la SEO è MOLTO UTILE.


- Quando è elevato il Volume di “Ricerche Mensili”
Ovviamente, al contrario di quanto detto prima, quando utilizzando lo strumento di pianificazione delle parole chiave di Google verifichi che esiste un elevato numero di ricerche mensili per le tue parole chiavi, allora molto probabilmente ci troviamo in un settore per il quale esiste una DOMANDA web elevata del tuo prodotto o servizio. Siamo quindi in una situazione in cui è da prendere seriamente in considerazione l’opportunità di sfruttare il posizionamento sui motori di ricerca come strumento di promozione per la tua azienda. E’ una situazione che si presenta di solito in questi casi:

 Mercato nazionale o internazionale
Come si diceva prima, più ampio è il bacino di utenza geografico del tuo mercato, più elevata sarà la domanda web del tuo prodotto/servizio. In pratica, se vendi in tutta Italia, già è probabilissimo che la SEO è adatta alla tua azienda. Se vendi anche all’estero ancora meglio. Se vendi all’estero e l’inglese è la lingua principale che usi coi tuoi clienti (e puoi quindi puntare a posizionarti su google.com, che è l’estensione più usata di Google) non aspettare un minuto di più: CONTATTA IMMEDIATAMENTE qualcuno con cui attivare il servizio sul tuo sito, perché se non sei posizionato stai PROBABILMENTE PERDENDO CLIENTI.

 Prodotto/servizio “maturo”
Se il prodotto/servizio che vendi è maturo e cioè è sul mercato da tempo e i consumatori lo conoscono, allora probabilmente sarà presente anche su internet una domanda per la quale vale a pena rendersi visibili

- Concorrenza (web) SCARSA
Questo è un punto MOOOLTO interessante. Ci sono infatti situazioni, neanche poi tanto rare, in cui si incrociano una serie di fattori positivi per i quali il posizionamento sui motori è assolutamente un’opportunità da non farsi scappare. Una di queste è la scarsa concorrenza. Fai molta attenzione: quando parlo di scarsa concorrenza, NON mi riferisco a settori in cui ci sono 3 aziende che vendono un prodotto e quindi si spartiscono da sole il mercato, ma mi riferisco alla concorrenza online, dal punto di vista SEO.

Esistono infatti ancora oggi un sacco di aziende che TRASCURANO internet (forse anche la tua) e ci si trova a volte in situazioni in cui, nel MONDO REALE, la concorrenza magari è anche agguerrita, ma poi su internet mediamente questi “concorrenti” hanno dei siti internet che fanno schifo e non sono per niente posizionati. Questa è una delle situazioni migliori in cui ci si può trovare perché si traduce sostanzialmente in un contesto in cui è relativamente facile ottenere buoni risultati e anche piuttosto velocemente.

Obiettivi della SEO
Bene, arrivati fin qui, t’ho spiegato cos’è e a chi serve la SEO.

Ma qual è il REALE obiettivo della SEO?

✓ Essere posizionati su Google per un certo numero di parole chiavi? Risposta: NO!
✓ Avere un aumento delle visite al sito? Risposta: NO!

L’unico obiettivo REALE e che deve interessarti sono i NUOVI CLIENTI.

Ti sembrerà banale, ma non lo è affatto. Come per qualsiasi attività di promozione pubblicitaria, l’unico obiettivo che DEVE esserti presentato è quello di ottenere NUOVI CLIENTI grazie alla SEO.
Essere primi su Google non serve a niente, se poi non lo sei per parole chiavi che ti portano visite di utenti che ti CONTATTANO.
Avere un aumento delle visite al sito è INUTILE, se poi non ottieni nuovi clienti e fai fatturato. Fai quindi molta attenzione a quanto ti ho appena detto: il mondo della SEO è popolato da una nutrita schiera di “fuffaroli”, e quindi quando ti rivolgi ad un’azienda per un servizio SEO verifica innanzitutto che abbiano casi di successo online di altri clienti.

Prerequisiti tecnici
Un piccolo accenno ai requisiti tecnici necessari per poter attivare un servizio SEO.

La Seo va fatta sul tuo sito aziendale, con interventi tecnici che vengono fatti all’interno e all’esterno del sito. Quindi: 

 Se il sito è vecchio di 5/6 anni, beh è molto probabile che non sia “tecnicamente” adeguato per fare SEO.
 Se il sito te l’ha fatto tuo nipote che di mestiere fa il geometra ma gli piace “spataccare col compiuter”, beh è molto probabile che non sia “tecnicamente” adeguato per fare SEO.
 Se il sito te l’ha fatto lo studio grafico col quale da sempre fai le brochure, beh è molto probabile che non sia “tecnicamente” adeguato per fare SEO.
✓ Se il sito l’hai fatto con due spiccioli perché ti bastava il “sito vetrina” (brrrr…ho i brividi ogni volta che scrivo “sito vetrina”…brrrrr), beh è molto probabile che non sia “tecnicamente” adeguato per fare SEO.

Cosa voglio dire? Semplice: che dalla mia esperienza, almeno il 50% dei clienti che mi ha chiesto un preventivo SEO NON aveva un sito adeguato: quindi se pensavi di fare SEO per la tua azienda, metti nel conto che è probabile che prima tu debba rifare il sito.

Vantaggi
Due righe anche per parlare dei vantaggi di avere un sito posizionato sui motori di ricerca.
Come accennato qualche paragrafo prima, i motori di ricerca hanno introdotto una grossa novità nel panorama dei mezzi di comunicazione pubblicitaria: la possibilità di intercettare la DOMANDA CONSAPEVOLE.
Cioè se tu produci macchine confezionatrici per il caffè, e il tuo sito è posizionato, parte degli utenti che cercano su Google “macchine confezionatrici per il caffè” arriveranno sul tuo sito.
Cosa significa questo? Che ti rendi visibile nel momento in cui qualcuno sta cercando il tuo prodotto o servizio, ovvero quando è probabilmente più intenzionato a comprare (o almeno a prendere contatto coi fornitori potenziali).
Quale altro mezzo di comunicazione ti da questa possibilità? Radio, tv, giornali, riviste di settore? Risposta: Nessuno!

Rischi
Fai attenzione però a i rischi da evitare, che si possono riassumere in due parole: TRUFFE SEO.
Nel mondo del web e del web marketing ci sono un sacco di improvvisati, imbonitori, "cuggini che ne capiscono di indernett", "nipoti che spataccano col compiuter", nonché veri e propri TRUFFATORI.
Come consigliavo nel paragrafo degli obiettivi, se vuoi attivare un servizio SEO per la tua azienda, assicurati di rivolgerti ad un fornitore che abbia online dei CASI DI SUCCESSO documentabili e verificabili.
Cioè, se uno ti vuole vendere un servizio per posizionare il tuo sito, verifica almeno che abbia altri clienti che ha già posizionato. E comunque ho scritto un intero post dedicato alleTRUFFE SEO , che ti consiglio vivamente di leggere

----------------------------------------- 

Prima di lasciarci
Il post è finito, e spero ti sia piaciuto e soprattutto possa esserti utile per capire meglio il mondo del “web marketing” e poterlo sfruttare meglio per la tua azienda.
Prima di lasciarci però ti chiedo una piccola CORTESIA: ripagami lo sforzo che impiego nella stesura di questi contenuti semplicemente facendo click su uno dei tasti di condivisione 

facebook-logo Condividi su Linkedin Condividi su G+

A te non costa nulla, per me è invece fonte di grande soddisfazione :-)
Ciao e ci vediamo al prossimo articolo!

E se stai cercando un'agenzia Web alla quale affidartiallora  ---->CONTATTACI<----

Posta commento come visitatore

Attachments

Location

0
  • Nessun commento trovato