SEO LOCALE: ti svelo 8 mosse per superare i tuoi concorrenti locali. | Hi-net Web Agency Rimini

SEO LOCALE: ti svelo 8 mosse per superare i tuoi concorrenti locali.

Se cercando su Google ti sei appena reso conto che il tuo sito è posizionato dopo quello dei tuoi concorrenti e non sai come fare per migliorare la tua presenza online, allora hai trovato l’articolo giusto.

Di seguito ti svelo otto consigli di SEO LOCALE da mettere in pratica per superare i tuoi concorrenti locali, arrivando nelle prime posizioni.

 

SEO LOCALE: TI SVELO 8 MOSSE PER SUPERARE I TUOI CONCORRENTI LOCALI.

 

Quando parliamo di SEO LOCALE stiamo facendo riferimento a quell’insieme di attività di ottimizzazione per i motori di ricerca che hanno l’obiettivo di incrementare la visibilità online ed il Ranking di un sito in modo GEOLOCALIZZATO, ovvero in una zona ben precisa.

In pratica stiamo parlando di tutte quelle parole chiave che contengono i nomi delle città, ad esempio “fotografo Rimini”.

Da qualche tempo Google inserisce nella SERP risultati geolocalizzati, anche quando viene fatta una ricerca generica: questo perché si basa sulla posizione fisica dell’utente.

Questo accade anche quando non si digita il nome della località: quindi se, per esempio, digiti solo “fotografo” avrai tutti i risultati della città da cui stai effettuando la ricerca sia che tu utilizzi un pc sia che utilizzi uno smartphone.

 

8 CONSIGLI PER UNA SEO LOCALE EFFICACE.

 

Come ti dicevo all’inizio, esistono 8 trucchi che puoi seguire per ottimizzare il tuo sito per le ricerche locali e superare la concorrenza.

Per un’attività infatti è molto importante essere ben posizionati anche a livello locale.

 

1 . Ottimizzare i Meta Tag.

I Meta Tag, ovvero Title e Description, sono i primi parametri da cui partire per migliorare il proprio posizionamento sui motori di ricerca, sia locali che non.

Ti consiglio di utilizzarne di diversi per ogni pagina del tuo sito e di non duplicarli, inserendo tra quelle keyword che hai scelto per posizionare la tua attività.

A queste ovviamente aggiungi il nome della tua città.


 

2 . Google My Business.

Realizza sempre la tua pagina Google My Business: questa permette infatti di visualizzare i risultati che si trovano sulle mappe ed è fondamentale che contenga informazioni sempre aggiornate.

Per farlo ti basta collegarti a Google My Business e creare la tua scheda aziendale: inserisci una piccola descrizione della tua attività, delle foto, dei video e gli orari di apertura e chiusura.

Se hai già un profilo My Business allora controlla le informazioni presenti ed eventualmente aggiornale.


 

3 . Codice NAP.

NAP è l’acronimo di Name-Adress-Phone Number, ovvero la ragione sociale ed il numero di telefono della tua attività.
Ti ricordo di inserire sempre queste informazioni nel footer (ovvero nella parte bassa delle pagine del sito) e di controllare se corrispondono a quelle presenti sulla tua scheda My Business.


 

4 . Scrivi pagine City/Service.

Assicurati che il tuo sito contenga sempre delle pagine in cui descrivi i prodotti e/o i servizi che offri ottimizzate a livello locale.

Se, ad esempio, sei un fotografo nel tuo sito dovrai inserire delle pagine dove spieghi tutti i servizi che offri:

  • Servizi fotografici + nome della tua città;
  • Fotografi matrimoni + nome della tua città;
  • Studio fotografico + nome della tua città;
  • Book fotografico + nome della tua città;
  • E così via…

Scrivi una pagina dedicata ad ogni SINGOLO servizio, non una in cui spendi qualche riga per ognuno: se non dai tutte le informazioni che gli utenti ricercano senza dubbio andranno a visitare il sito di qualche tuo concorrente.


 

5 . Collega Google My Business a Google Plus.

Verifica sempre che la tua scheda My Business e il tuo profilo Google Plus siano collegati tra loro e che entrambi siano collegati al tuo sito.


 

6 . L’importanza dei Dati Strutturati.

Schema.org o Dati Strutturati è un’iniziativa lanciata da Google, Bing e Yahoo nel 2011 al fine di creare un codice univoco relativo alla strutturazione dei dati dei siti web e permettere a tutti i motori di ricerca di comprendere meglio le informazioni contenute e di fornire dati aggiuntivi rispetto a quelli tradizionali ( I Rich Snippet).

Il discorso sarebbe molto lungo e complesso per questo ho deciso di soffermarmi soltanto sull’inserimento dei dati strutturati per i local business.

Il codice NAP, di cui parlavamo prima, oltre ad essere inserito nel footer in modo da essere visibile all’utente, deve essere inserito anche come dato strutturato nel codice html del sito.

Ti consiglio di utilizzare Schema Scanner al fine di verificare se questi dati sono presenti in tutto il sito come strutturati e fare le eventuali modifiche.


 

7 . Inserisci il tuo sito nelle Directory Locali.

Nella SEO LOCALE l’utilizzo delle Directory è ancora molto efficace: stiamo parlando di portali che offrono agli utenti la possibilità di segnalare il proprio sito ed inserirlo nell’elenco.

Tra le Directory più importanti ci sono:


 

8 . Crea i profili Socia della tua azienda.

Ti consiglio di realizzare un profilo per la tua azienda in ognuno di questi social:

Quando crei i tuoi profili fai sempre attenzione ai dati aziendali di cui parlavamo prima ed impegnati a tenere questi profili sempre aggiornati.

Questa attività non ti porta via tantissimo tempo: sarà sufficiente scrivere una News mensile sul proprio sito e poi condividerla su ogni profilo.

In questo modo darete l’impressione di essere VIVI.


 

Eccoci arrivati alla fine di questo articolo: come vedi sono consigli molto semplici da mettere in pratica per ottimizzare la tua SEO LOCALE e superare la concorrenza.

Non sono consigli complicati e, una volta messi in pratica, portano miglioramenti in poco tempo.



Stavi pensando alla SEO?

[Affida a NOI la tua campagna di posizionamento sui motori]

Siamo SPECIALISTI della SEO e curiamo campagne di posizionamento per decine di clienti da ANNI.
La SEO ha un unico obiettivo: i RISULTATI. E affidarti a chi come NOI ne ha già ottenuti molti per molti altri clienti (e te lo può dimostrare) farà tutta la differenza tra il successo e l’insuccesso della tua campagna. Se ti interessa, non hai che da CONTATTACI QUI.


Vuoi continuare a ricevere

CONSIGLI UTILI

dai nostri esperti?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER